Amata,

i canali di luce non possono essere rigorosi, scientifici e rigidi dando giudizi. 

Le persone che hanno raggiunto la nostra voce sanno che ogni individuo ha una strada da percorrere, dei limiti, delle paure, delle tappe obbligate necessarie all’apprendimento della vita che stanno vivendo. 

Cosi, quante volte durante le sessioni ti diciamo di ascoltare profondamente le motivazioni, di sentire le ferite dell’altro e di guidarlo secondo le energie che ha e secondo le sue consapevolezze.

Cosi, tu come persona non puoi avere limiti, non puoi permetterti (come ogni altro canale) di dire ad una persona “tu non devi tradire” oppure “tu non devi uccidere” (a meno che venga da Noi il comando contrario) perchè la lezione non è la tua, ma la sua, amata nostra. 

Cosi, anche se tu ben sai che i dieci comandamenti vanno rispettati. Sai anche che, purtroppo, ognuno di voi è in cammino verso la perfezione e che i passaggi non possono essere omessi affinchè vi sia il reale apprendimento. 

Sai? Molte persone vengono da te e si aspettano che tu dia loro la soluzione immediata della loro vita quando tutto questo non può avvenire per il semplice fatto che gli individui hanno bisogno di trasmutare la loro energia attraverso il lavoro personale. 

Noi Guide, noi Entità possiamo dare loro la consapevolezza e gli strumenti necessari per elaborare dei percorsi, ma non possiamo donare “il miracolo” se questo non è previsto nei piani divini. 

Comprendi? Cosi, tu come canale hai la responsabilità di comprendere tutto e tutti (finchè esiste il rispetto), i percorsi, le strade e di vivere nel rispetto pieno aspettando i loro tempi. 

Ricordati sempre che gli individui non sono consapevoli del perchè esista la “sfortuna” nel loro percorso e vanno lentamente guidati verso la luce. 

A te la pace.

 

 

© Copyright Nadia Angela Anghinoni