Cara anima,

la seguente canalizzazione non vuol essere un’altra delle tante interpretazioni bibliche ma uno spunto di riflessione sul male che alcune interpretazioni hanno causato a molteplici persone. Io stessa sono stata simbolicamente “condannata al rogo“ da persone che si definiscono cristiane (testimoni di Geova e cattolici), io stessa ho vissuto in prima persona tale ingiustizia non solo in questa vita, ma in tante esistenze… e cosi spesso mi sono chiesta: ma se Dio è tanto buono perchè la Chiesa condanna il diverso? Perchè la Chiesa condanna gli omosessuali, le meretrici, i sensitivi, se io che sono una comune mortale accetto tutti indistintamente (o quasi, essendo umana!)? Michele Arcangelo mi ha risposto in questo modo… buona lettura!

 

“… Non si troverà presso di te chi immola, facendoli passare per il fuoco, il proprio figlio o la propria figlia, né chi pratica la divinazione, il sortilegio, l’augurio, la magia; né chi faccia incantesimi, chi consulti gli spiriti o gli indovini o chi interroghi i morti” 

(Deuteronomio 18, 10 -12)

“In verità vi dico che ladri e prostitute vi passano avanti nel regno dei cieli nel regno di Dio. Infatti è venuto a voi Giovanni nella via della giustizia e non gli avete creduto; i pubblicani invece e le meretrici gli hanno creduto. Voi, pur vedendo, neppure dopo vi siete piegati a credere in lui”

(Matteo 21, 28-32)

 

Amata carissima,

in quanto a questa scrittura e ad altre presenti nella Bibbia Noi Angeli abbiamo lasciato che la mente umana interpretasse, giudicasse, torturasse coloro che appartenevano a tali categorie.

La Chiesa ha commesso molti errori, ha usato il nome del Divino in tante forme diverse e voi tutti avete creduto indefessamente e senza riflettere alle parole rigide, dogmatiche e giudicanti di tutti i Papi, i Sacerdoti che avete conosciuto e incontrato nei secoli.
Oggi io Michele Arcangelo attraverso la scrittura di questa creatura vi prego di riflettere attentamente al riguardo.

Può un Dio onnipotente, giusto, perfettamente equilibrato, amorevole e compassionevole portare al rogo, uccidere, giudicare i “diversi”, quando Lui stesso li ha creati a sua immagine e somiglianza?
L’uomo può, l’essere umano può, la mente umana può, e attribuisce in maniera assolutamente ignobile al Divino tutto questo.

Io vi chiedo di riflettere con molta cura e attenzione su quanto vi sto dicendo perchè questi sono tempi in cui chi ha condannato sarà “condannato”, chi ha giudicato sarà giudicato e non è il Divino a volerlo, ma voi stessi avete creato tale energia nella vostra vita e tale energia ritornerà a voi come un boomerang.

La Chiesa ha per secoli condannato omosessuali, veggenti, divorzi, separazioni in nome di un Dio giudice e Noi Angeli cosa possiamo dire di fronte a tutto ciò?
Colui che ha davvero un cuore limpido e cristallino abbraccia e ama il diverso come se non fosse “diverso”, consola l’afflitto, perdona il peccatore, aiuta la pecorella smarrita e si dimentica di avere una veste.

Colui che davvero ha un cuore bianco e innocente ed è vicino a Dio e agli Angeli non tollera, non ammette che un diverso venga maltrattato, emarginato, torturato e giudicato senza una valida ragione.
Chi ha davvero un cuore puro non aderisce a tali ordini impartiti da un’istituzione fatta di uomini, non di Angeli… e tutte le religioni obbediscono agli uomini, non di certo a Noi o al Divino.

Gli esseri umani sono molto bravi a parlare delle Sacre Scritture, ad interpretarle secondo la loro convenienza, ma gli Angeli amano tutti indistintamente di puro amore incondizionato.

Per Noi Angeli tutti avete la stessa identica importanza e tutti meritate l’amore incondizionato, tranne coloro che naturalmente non operano nella luce, ma anche per costoro Dio ha un occhio di benevolenza perchè sa e conosce, e a tutti offre una possibilità.

Ciò che è riportato nelle Sacre Scritture non va inteso alla lettera, non va interpretato secondo gli schemi rigidi e dogmatici di un sacerdote che è prima di tutto un uomo. Voi sapete! Ma voi vi lasciate ingannare da una veste, vi lasciate ingannare da un ruolo senza conoscere, senza capire e senza interrogarvi. Quante persone sono state dichiarate eretiche dalla Chiesa? Quante ingiustizie sono state commesse in nome di un Dio Giudice? Quante persone sono state maltrattate in nome di questa e di altre scritture simili?

Ricordate sempre la grande legge dello specchio: si ama nell’altro ciò che si ama in se stessi e si rifiuta nell’altro ciò che si rifiuta in se stessi. Cosi credete che i sacerdoti siano cosi diversi dagli esseri umani in generale?

Molti di loro non hanno l’evoluzione degli Angeli cosi usano, deformano le scritture bibliche in base alle loro stesse impurità, ma lo fanno in modo del tutto inconsapevole. Per questo non dovete mai condannare nessuno, non dovete commettere lo stesso errore che la Chiesa ha commesso con voi, però dovete difendervi e portare la luce nel cuore di chi ancora non vede.

Colui che tortura il diverso, che non accetta non può rappresentare Dio; proietta semplicemente delle parti di sé sull’altro. Colui che rifiuta l’omosessualità o il veggente buono o la meretrice rifiuta quella stessa parte in sè stesso. L’essere umano deve sempre attribuire al Maligno o a Dio delle sue parti, e condanna in nome di ciò che è.
Il Divino è luce, il Divino è amore, il Divino conosce il cammino di tutti e comprende, e ha un’infinita pazienza, talmente tanta da permettere a tutti di sbagliare infinite e innumerevoli volte.

Per il Divino non esistono religioni poiché Lui stesso è la religione e coloro che hanno raggiunto dentro di sé il senso del giusto sanno chi è Dio e non hanno bisogno di essere guidati da regole dogmatiche prive di senso e logica.

Il Divino ama gli omosessuali tanto quanto gli eterosessuali, il Divino lascia che i suoi figli facciano le esperienze necessarie per l’evoluzione… il Divino ama i veggenti (puri di cuore), il Divino ama le meretrici che fanno con passione il proprio mestiere, donando magari anche aiuto a chi non può sfogare l’istinto sessuale, a chi è rifiutato, a chi è condannato su una sedia a rotelle. Ci avete mai pensato?

Cosi illuminate le vostre menti, aprite i vostri cuori, accettatevi e amatevi senza più barriere di razza, religione e orientamento sessuale.
Potete appartenere a categorie diverse, avere evoluzioni diverse, orientamenti politici diversi, ma la verità è una e Dio vi ha concesso con molto amore di cercarla dentro di voi, nei vostri cuori, nelle vostre anime permettendovi di indossare vesti diverse, ruoli diffrenti di secolo in secolo.

Cosi, non condannate nessuno, nemmeno i sacerdoti che stanno facendo il loro percorso per arrivare alla verità. Le persone veramente nella luce non condannano, non puntano il dito perchè sono guidate da Noi Angeli che siamo un tutt’uno con il Divino.
Ascoltate le opinioni di tutti, accettate la diversità e uscite dalle vostre convinzioni di avere la verità assoluta in mano, ma soprattutto ragionate con la vostra testa perchè seppur nell’errore avrete capito e vi sarete evoluti.

Noi Angeli preferiamo le anime erranti piuttosto che chi obbedisce ciecamente ad un Maestro senza porsi domande. Dio vi ha fatto dono del libero arbitrio affinchè non foste menti cieche, vi ha donato la possibilità di scegliere per trovare veramente nel cuore la verità.
Quante guerre avete commesso in nome delle religioni? Quanti omicidi, quante cattiverie, quanti concili inutili sono stati fatti dal Vaticano?

Veri e propri dibattiti sul nome di Dio, se si chiama Allah o Geova? Dio non ha nome ed è pura energia di luce e amore; è in ognuno di voi, è quella parte buona presente in ogni essere, è quella parte amorevole che non aspetta altro che di essere risvegliata.
Abbiate la coscienza di capire che avete ciecamente obbedito a uomini, non al Divino, avete preferito ascoltare la voce di sacerdoti piuttosto che cercare dentro di voi la verità.

Colui che è giusto non ha bisogno di una religione, colui che è giusto sta lontano dalla politica e da ogni forma di iniquità perchè è puro, perchè il suo senso di giustizia gli impedisce di accettare qualunque forma di malvagità.

Sapete qual è il peggior nemico di Dio? La Chiesa giudicante, la Chiesa che separa, la Chiesa che non accetta, la Chiesa che insegna a giudicare. Voi non sapete affatto cosa ci sia dietro la scelta di un omosessualità, non sapete cosa ci sia nel cuore di una meretrice, non sapete cosa ci sia perchè vi hanno insegnato a puntare il dito contro il “diverso”. Ribellatevi, siate folli e disobbedienti e abbracciate tutti coloro che sono buoni di animo, compresi i preti “giusti”.

Non tutti i sacerdoti accettano ciò che la Chiesa asserisce, non tutti fortunatamente sono cosi ciechi da obbedire, ma molti ahimè si. E allora anche tra loro cercate gli illuminati, i giusti di cuore e di spirito, coloro che prima di essere preti sono uomini!

La Chiesa stessa sarà chiamata all’evoluzione e i preti stessi dovrebbero imparare a sentire, a percepire in nome di una Chiesa giusta e senza giudizio. Avete mai sentito un prete benedire l’omosessualità o la cartomanzia piuttosto che una prostituta perchè leggeva il suo cuore o la sua anima?

No! Pochi preti sono giusti e nobili, eppure rappresentano il cielo in terra. Come può il Divino essere un Dio inflessibile quando una semplice persona equilibrata accetta tutti indistintamente?
E allora vedete come voi trasformate Dio in base alla vostra convenienza personale?

Una persona che rifiuta omosessuali e prostitute trasformerà i concetti biblici in base al suo pensiero personale. Cosi togliete pregiudizi e abbracciatevi gli uni con gli altri per avere un mondo giusto e amorevole.

Fate esperienza e non credete a tutto, fate esperienza! E’ solo cosi che arriverete a sentire Dio nel cuore, è solo superando le vostre barriere, i vostri giudizi che saprete in cuor vostro chi è Dio! E allora non avrete più bisogno di religioni che vi guidino perchè sarete tutt’uno con il vostro Angelo. Non puntate il dito contro nessuno, ma andate avanti nella vostra strada interna.

Pace, amore e illuminazione nei vostri cuori.

Michele Arcangelo

 

 

© Copyright Nadia Angela Anghinoni