Tutti noi in fondo al nostro cuore e alla nostra anima desideriamo conoscere la nostra anima gemella, la nostra metà della mela, per creare quell’unione unica e irripetibile di puro amore incondizionato. Chi è la nostra anima gemella? In che luogo si trova? Perchè non è qui con noi? Spesso ci vengono affidate anime compagne, e allora qual è il loro scopo?

 

Amata,

l’anima gemella è una parte identica a te, uguale a te, colei che davvero ti conosce e comprende, colei per cui tu stessa non puoi e non devi temere segreti.

La tua anima gemella può essere in qualunque luogo, in qualunque dimensione, ma rimanete costantemente uniti; tra di voi esiste un filo sottile inscindibile e indistruttibile che vi mantiene collegati e attraverso il quale telepaticamente comunicate.

Prova per gioco a mandare ogni giorno dei pensieri all’anima gemella; ogni forma pensiero arriverà, giungerà e aiuterà la tua stella gemella a star meglio, ad evolvere e a migliorare.

Ti insegno un piccolo segreto che dovrai custodire dentro di te nella tua anima, nel tuo cuore fino a quando non sarà il momento di rivelarlo.

Molti individui vogliono conoscere l’anima gemella, ma ciò che spesso non comprendono è che per incontrarla occorre essere davvero pronti. Incontrare il gemello significa guardarsi costantemente allo specchio, rivedere i propri limiti, le proprie paure, i propri conflitti e gli stessi comportamenti… e spesso con lo stesso modo di essere può essere il caos o una grande guerra, e non può essere cosi gradevole come spesso si pensa. Riesci a comprendere tutto ciò, per quanto è difficile?

Ricorda! Ognuno di voi ha un percorso da vivere perchè lo ha scelto ancor prima di nascere e non sempre camminare con l’anima gemella può essere importante. Se tutti gli individui stessero con l’anima gemella, creando il legame più bello, non crescerebbero, non guarderebbero più ciò che devono migliorare nel proprio cammino o destino di anime cosi per questo spesso il Divino separa anime cosi affini che tanto prima o poi nell’eternità torneranno insieme.

Non disperderti mai cercando la tua stella, non disperderti mai cercando il suo raggio divino perchè ciò che hai è ciò che è giusto per te e per la tua esistenza di vita.
Sai, nel tuo cuore lo sai che la felicità la puoi e la devi trovare prima all’interno di te per eliminare illusioni, schemi per essere davvero un individuo libero di incontrare poi la sua metà dell’anima.

Quando Dio creò il mondo voi eravate tutti una grande energia di luce, non avevate un corpo fisico, non avevate una mente, ma eravate tanti piccoli puntini, globi di luce coesi tra voi e formavate insieme una grande energia di luce bianca, proprio ciò che voi chiamate attualmente il Divino.
Ad un certo punto questa grande energia si è frammentata in mille pezzi, per volere del Divino e di tutte le gerarchie celesti e siete diventati tante piccole stelle nel firmamento e nell’universo.

Ora, ogni frammento, ogni stella per forma geometrica ha una simmetria e un pezzo speculare ad essa ed è proprio quella l’energia affine. Immagina una grande stella divisa a metà; esiste una vera e sola anima gemella che possa incastrarsi perfettamente e combaciare in tutto e per tutto.
Tutte le altre metà presenti nell’universo sono le possibili anime compagne che potresti incotrare durante il percorso, ma nessuna di queste può né potrà mai sostituire la tua metà.

L’anima compagna è infatti un’anima che può avere similitudine con te per vari aspetti, un’anima che può donarti un pezzo del suo cammino, ma la differenza sostanziale con l’anima gemella è che mentre con quest’ultima il rapporto migliora sempre più nel tempo perchè crescete in sintonia, con l’anima compagna prima o poi i destini si dovranno dividere a meno che abbiate scelto di rimanere legati per una vita intera.

Conoscere l’anima gemella significa fondersi con l’altro e fondersi con l’altro significa incontrarsi davvero, toccare la propria anima sentire il tuttuno con il Divino, ma bisogna essere davvero pronti sapete? L’intensità emozionale con l’altra metà della mela può essere accecante, disturbante e spesso di un’intensità emozionale forse troppo forte. Molte, moltissime anime gemelle scelgono di separarsi nel cammino, scelgono di esplorare altri percorsi, altri territori e di non condividere insieme la stessa strada. Se ci pensate bene non è poi cosi anomalo.

Cosi si scelgono le anime complementari o compagne che possono arricchirvi nella diversità, che possono portarvi la diversità, ed è molto bello anche il percorso con queste anime di luce che ci sono state affidate per evolvere.

Con l’anima gemella tutto questo non potrebbe avvenire poiché il gemello prova per te un amore incondizionato e, se non è pronto, può portarti un grado di confusione enorme.

La tua anima gemella può incarnarsi in tanti ruoli: può identificarsi come un padre, un fratello oppure un amico, ma siete comunque strettamente uniti.

Ciò che è importante non è tanto stare con l’anima gemella, ma relazionarsi per apprendere costantemente, relazionarsi per migliorarsi ed apportare miglioramento agli altri. Innamoratevi, mantenete aperta la porta del cuore seppur nella disillusione perchè solo il cuore vi porterà in alto verso il cielo.

Buona pace.

Arcangelo Chamuel

 

 

© Copyright Nadia Angela Anghinoni